Cos’è l’amalgama dentale e cosa comporta?

L’amalgama dentale fino a qualche anno fa era il materiale per le otturazioni più utilizzato in odontoiatria. È una lega metallica formata da argento, rame e zinco, miscelati con il mercurio liquido poco prima dell’uso orale. Per via del suo colore viene chiamata anche argento dentale o piombatura.

Solo da pochi anni l’amalgama è stata sostituita da rivoluzionari materiali compositi estremamente più estetici ed efficienti.
Da circa vent’anni sono state eseguite varie ricerche sulla tossicità dell’amalgama e sono molti i paesi in cui ormai è vietata o se ne sconsiglia l’uso.

Nel 2001, in Italia, l’ex Ministro della Sanità Sirchia emanò un decreto, poi diventato legge, che regolamenta l’uso dell’amalgama: il decreto riconosce la tossicità del mercurio utilizzato nella lega metallica e le sue caratteristiche di corrosività, raccomanda a tutti gli operatori di evitarne la posa e la rimozione in pazienti con allergie, durante la gravidanza e l’allattamento, su bambini sotto i sei anni d’età, e in pazienti con gravi nefropatie.

Il problema più visibile e fastidioso dell’amalgama è il suo colore metallico che spesso tende a ossidarsi e diventare nero. L’argento dentale macchia indelebilmente anche la parte sana del dente, rendendo grigio l’intero molare anche una volta rimosso il metallo.

 

L’amalgama si può rimuovere in modo sicuro

Esistono degli ausili e delle tecniche che permettono di ridurre considerevolmente il livello di esposizione ai vapori di mercurio a cui sono sottoposti i pazienti che desiderano rimuovere una o più otturazioni in amalgama:

  • aspirazione forzata dei vapori: è il primo ausilio che riduce drasticamente la quantità di mercurio respirata
  • diga di gomma: permette di isolare le mucose della bocca e ridurre l’assorbimento diretto nel circolo e la possibile deglutizione di metallo
  • uso di frese specifiche: facilita la rimozione dell’argento in un blocco unico (diversamente dalla polverizzazione) e riduce i tempi di esposizione

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *