Denti: cos’è il diastema?

“Diastema” è un termine squisitamente medico che indica la presenza di uno spazio largo e vistoso tra due denti contigui. Tipico dei denti incisivi superiori, il diastema appare come un grosso buco nero tra i denti, che a seconda dei gusti e della gravità dona dolcezza e simpatia al sorriso, o ne peggiora l’estetica.

Il più delle volte, si tratta “semplicemente” di un disturbo estetico di entità paragonabile a quella di un dente storto o di un dente scheggiato. Nonostante quanto affermato, di fatto, il diastema costituisce un problema estetico non da poco: per restituire l’armonia al sorriso sottratta da questo “buco nero”, le uniche soluzioni possibili vanno ricercate nei trattamenti correttivi di ortodonzia o negli interventi di restauro con protesi specifiche.

Si ritiene possibile che il diastema si verifichi in presenza di un rapporto impari tra la dimensione dei denti e della mascella oppure, un’altra ipotetica causa di diastemi va ricercata nella lunghezza e nello spessore del frenulo gengivale, il sottile lembo di tessuto che collega le labbra con la mucosa alveolare. Quando il frenulo gengivale è molto pronunciato e presenta un’attaccatura molto bassa, la sua inserzione fibrosa può ostacolare la tendenza all’avvicinamento spontaneo degli elementi dentali.

Nei bambini piccoli, pare che la cattiva abitudine di succhiarsi il pollice possa in qualche modo contribuire alla formazione di diastemi nei denti da latte.

Esistono varie soluzioni, dalla conservativa aIl’ apparecchiatura fissa e “invisalign”, vieni a scoprirle nel nostro Studio!

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *