Quali sono i motivi per il quale si può perdere un impianto?

Spesso non è facile identificare con precisione le ragioni della perdita di un impianto dentale.

Informiamo il paziente che intende affidarsi all’Implantologia dentale che l’evenienza, malaugurata, della perdita di un impianto è purtroppo un evento possibile.

La prima domanda che solitamente il paziente ci rivolge quando si affronta l’argomento è:
Posso perdere un impianto per problemi di rigetto? No! Fortunatamente il titanio è un metallo che non viene riconosciuto come estraneo dal nostro sistema immunitario e perciò è del tutto biocompatibile e viene usato ad esempio anche nelle protesi d’anca.

La causa più frequente è sicuramente attribuibile ad un infezione batterica che colpisce i tessuti che supportano l’impianto (si parla in questo caso di perimplantite). Negli ultimi anni si sta diffondendo sempre più frequentemente in campo odontoiatrico una patologia chiamata perimplantite.
Le cause, anche se vengono quasi sempre riferite ad un’infezione batterica intorno agli impianti, non sono ancora tutte completamente chiare, agendo in modo similare alla parodontite, provoca riassorbimento osseo attorno agli impianti causandone inevitabilmente la perdita.

Altre cause potrebbero essere qualità e quantità di osso disponibile per l’inserimento di un impianto molto limitata, che non è in grado di sopportare le sollecitazioni meccaniche (insufficiente stabilità primaria), sollecitazione meccanica eccessiva del carico masticatorio nei giorni susseguenti l’intervento di Implantologia, quando ad esempio si esegue un carico immediato oppure digrignamento diurno e notturno dei denti (bruxismo).

Come possiamo prevenirla?

  • Con le pratiche di Igiene orale domiciliare che, proprio dopo un intervento di Implantologia dentale, dovranno essere scrupolose.
  • Presentandosi regolarmente alle sedute di Igiene orale professionale (detartrasi) ed ai controlli programmati in seguito all’intervento.
  • Limitando l’uso del fumo. (Anche se non tutti gli studi sono concordi sulla influenza negativa del fumo in pazienti trattati con impianti dentali, il tabagismo sembra una concausa delle infezioni del cavo orale ed è in grado di accelerare tutti i fenomeni infettivi ed infiammatori).

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *